Profilo ottimale acque minerali benefiche per la salute delle ossa


Il calcio contenuto nelle acque minerali ha un’ottima disponibilità, pari se non superiore a quella del calcio contenuto nei latticini, per i quali può essere una valida alternativa. Un’ottima combinazione di componenti delle acque minerali, favorevole alla salute delle ossa, è rappresentata da un alto contenuto di calcio e bicarbonati.

Il consumo di acque ricche di calcio e bicarbonati fa diminuire la perdita, con le urine, di calcio e marcatori del riassorbimento osseo.

L’acidosi favorisce il rimaneggiamento dell’osso. La nutrizione influenza molto l’equilibrio acido-base del corpo. Il discreto potere basificante è uno dei meccanismi con cui, frutta e verdura, contribuiscono alla salute ossea. La somministrazione di bicarbonato di potassio e citrato potassio ed il consumo di acque minerali ricche di bicarbonato riducono la perdita, con le urine, di calcio e marcatori del riassorbimento osseo.

L’uso delle terapie alcalinizzanti richiede molta attenzione per i potenziali pericoli in casi di malattie cardio-vascolari (bicarbonato di sodio), respiratori (bicarbonati in genere e bicarbonato di sodio), renali (bicarbonato di potassio), trattamenti con farmaci diuretici ed anti ipertensivi.

Negli animali il solfato fa aumentare la perdita di calcio con le urine. Negli essere umani ha effetti neutri o negativi. Perciò, un’acqua minerale benefica per l’osso è opportuno che sia povera di solfato.

Per fortuna, a causa della differente solubilità, gli strati che formano le rocce hanno una diversa composizione in bicarbonati e solfati e, con poche eccezioni, le acque ricche di bicarbonati sono anche povere di solfati.

Il sodio, ai fini del PRAL, potrebbe avere effetti benefici ma, poiché fa aumentare la perdita di calcio con le urine, l’effetto complessivo è negativo. Il contenuto di sodio, in un’acqua benefica per la salute dell’osso, dovrebbe essere, perciò, basso. Questo non è un problema perché le acque minerali ricche di calcio sono solitamente povere di sodio.

Perciò:

  1. Se un’acqua è ricca di bicarbonato è anche alcalina e povera di solfati
  2. Se un’acqua è ricca di calcio è anche povera di sodio