Attività motoria e GH


Un’adeguata attività motoria ha numerosi effetti benefici per la salute. Su questo esiste accordo unanime tra i vari specialisti.

I motivi alla base di questa dichiarazione sono molto numerosi. Ad esempio, un’attività motoria adeguata fa aumentare i livelli naturali di GH, ormone considerato fonte di giovinezza e salute.

Una specifica attività motoria può, differentemente, condizionare una funzione o un apparato. Usata in questo modo l’attività motoria ha azione regolatoria.

Tra i 20 e i 40 anni l’ormone che ha determinato crescita e sviluppo, il GH, inizia un progressivo declino (circa 15% ogni decade). Questo declino, come quello di altri ormoni, ha una serie di ricadute sul benessere e sulla salute, predisponendo anche all’invecchiamento precoce e all’insorgenza di malattie tipiche dell’età avanzata.

Il modo migliore per prevenire gli effetti deleteri del calo del GH è rallentarne la caduta. Esistono, infatti, fattori che ne promuovono ed altri che ne rallentano il declino.

La sedentarietà accelera il declino di GH; un’attività fisica regolatoria ne rallenta il declino.

L’attività motoria con azione regolatoria per l’apparato cardio-vascolare è quella prevalentemente aerobica, con inserite alcune fasi di breve durata di tipo anaerobico.

La secrezione naturale di GH avviene in modo pulsatile, generalmente secondo un ritmo circadiano.

La capacità di un allenamento alla resistenza di promuovere il rilascio di GH dipende da vari fattori; intensità, durata, frequenza, tipo di esercizio.

Esercizi che coinvolgono la maggior parte dell’apparato muscolare sono più efficaci nel rilascio di GH.

La disidratazione, durante l’attività motoria, riduce la liberazione di GH.

Le ricerche hanno dimostrato che un allenamento di resistenza, con fasi soprasoglia di almeno 10 minuti di durata, generano il maggiore aumento del GH, sia durante l’allenamento che nelle 24 ore successive.

L’esercizio anaerobico intenso è quello ottimale per ottenere un maggiore aumento del GH.

Anche chi è dedito ad attività di tipo aerobico, l’inserimento di programmi periodici di esercizi di tipo anaerobico, come gli sprint, sono un ottimo metodo per incrementare la secrezione di GH.