SOMATOPAUSA: UN ACCENTUATO E PROGRESSIVO DECLINO DEI LIVELLI DI GH FAVORISCONO INVECCHIAMENTO PRECOCE, SCARSA PERFORMANCE E CATTIVA SALUTE


Il GH o ormone della crescita e l’IGF-1 sono i più potenti ormoni anabolizzanti del corpo. Sono responsabili dell’accescimento dei bambini e contribuiscono al mantenimento di un aspetto giovanile da anziani.

Il GH contribuisce al mantenimento di un buon tono muscolare, all’efficienza delle articolazioni ed alla robustezza delle ossa. Protegge dalle malattie cardio-vascolari e dall’obesità, migliora il sistema immunitario, previene l’invecchiamento cutaneo, la perdita di memoria, fornisce energia durante il giorno e favorisce un sonno ristoratore.

La velocità con cui calano i livelli di GH/IGF-1 non è uguale per tutti gli individui. Un declino troppo rapido definisce una condizione nota come “SOMATOPAUSA”, caratterizzata una serie di eventi negativi:

Mortalità per eventi cardio-vascolari c/a il 50% in più rispetto a quella attesa

Cute: perdita di elasticità, cascante, più sottile, con aumento della larghezza e profondità delle rughe

Perdita di vigore, di energie

Ossa men resistenti, osteopenia, osteoporosi

Calo del desiderio sessuale e della potenza sessuale

Cambiamenti della composizione corporea, con aumento della massa grassa a scapito fella massa magra

Compromissione della memoria

Debolezza del muscolo cardiaco

Deficit sistema immunitario

Aumento dei livelli di colesterolo

Rallentare il declino e sostenere i livelli di GH/IGF-1 può essere utile per:

Ridurre la massa grassa ed aumentare la massa magra

Ridurre il rapporto circonferenza vita/circonferenza anche

Aumentare la densità e la resistenza ossea

Migliorare il desiderio sessuale

Migliorare la salute della cute e ridurre la formazione di rughe

Favorire la guarigione delle ferite con più basso tasso di infezioni

Migliorare la performance fisica

Ridurre la pressione diastolica

Migliorare il flusso renale

Rinforzare il sistema immunitario

Conservare la memoria

Prevenire la perdita di capelli

Il GH è un ormone prodotto dall’Ipofisi, una ghiandola endocrina localizzata alla base del cervello, sotto l’ipotalamo. Il primo input alla produzione di GH, però, per parte proprio dall’ipotalamo. La stessa cosa avviene per diversi altri ormoni che regolano funzioni necessarie alla sopravvivenza dell’individuo e della specie:

ACTH

TSH

FSH

LH

GH

La regolazione della produzione di questi assi ormonali avviene in modo gerarchico.

Il generale è rappresentato dal cervello che, dopo l’elaborazione delle informazioni provenienti dagli ambienti esterno ed interno, connette il sistema nervoso col sistema endocrino, tramite l’ipotalamo.

L’ipotalamo agisce come un termostato che, dopo aver registrato la temperatura di un ambiente, invia un messaggio alla caldaia finalizzata a mantenere costante la temperatura stessa.

La temperatura sul termostato viene impostato dalla mano dell’uomo, in base alle sue personali esigenze, proprio come

L’ipotalamo produce due ormoni che interferiscono con la produzione di GH da parte dell’ipofisi: il GHRH che dice all’ipofisi di produrre più GH e la somatostatina che dice all’ormone di non produrre ulteriore GH.

La produzione di GH da parte dell’ipofisi è pulsatile (secrezione a impulsi, breve durata), con un picco dopo la mezzanotte (il sonno ed altri stili di vita sono importanti).

 

Il principale organo bersaglio del GH è il fegato, in cui induce il rilascio di IGF-1. I principali bersagli dell’IGF-1 sono i muscoli, il tessuto adiposo e le ossa.